Menu

sciami di meduse pettine minacciano pesce costiero italiano

30/09/2016 - nuova tecnologia

avido verrucosa pettine meduse ha distrutto la regione del Mar Nero della pesca, e quindi diventare famoso.
Oggi, sono le zone costiere adriatiche di sviluppo e di crescita del Nord.

questi animali esotici raggiungono il mare Adriatico, è stata notata la prima volta nel 2005.
Tuttavia, quest’anno, la gente nella costa settentrionale della Croazia, Slovenia e Italia lungo la costa a sud della città di Pesaro ha trovato un grande medusa pettine e hanno preso le loro fotografie.
Da luglio, queste meduse quasi riempito il lago poco profondo nel nord Italia.

& ldquo; Questo è il genere di cose cigarettes Shop così larga scala per la prima volta è apparso nel mare Adriatico.
& Rdquo; presso l’Istituto Nazionale italiano di Geofisica e rappresentazione Marine Valentina Tirelli.

& ldquo; Si stima che la densità di popolazione della medusa pettine ha raggiunto il 500 per metro quadrato in alcuni luoghi.
& Rdquo ;? presso l’Istituto di marino e costiero Croazia Davor Lu ho detto, e ldquo ;? Stima anche se il risultato è solo per adulti ctenophore fatto, possiamo concludere che il numero di minori Ctenoforo molto più alto.
& Rdquo;

anche se non sono pericolosi per l’uomo, ma gli scienziati ancora prospera nuovo pettine meduse scioccati, perché hanno distrutto pesce regione del Mar Nero.
Questo è uno dei più famosi invasori alieni nel 1982 & ldquo; tibetano & rdquo; acqua di zavorra in cisterne dall’Atlantico verso le Americhe qui.

l’assenza di predatori naturali, pettine meduse ad un ritmo allarmante diffusione.
Allo stesso tempo, essi sono zooplancton e le larve e le uova per il cibo, e questo sta avendo un alto scelte commerciali cibo per pesci valore.

scienziati hanno detto la luce può raggiungere il Mare Adriatico Ctenoforo attraverso l’acqua di zavorra.
Tuttavia, anche se la situazione è grave, ma credono che gelatine pettine hanno invaso l’Adriatico non può produrre il tipo di conseguenze devastanti subiti come la regione del Mar Nero.